poder de la gratitud

Mindfulness e Psicologia Positiva, Quando l'unione fa la forza

Nel nostro articolo, benefici della Mindfulness, abbiamo già visto quali sono i benefici dell'utilizzo di questa pratica per la vita quotidiana e, naturalmente, conosciamo anche l'importanza dell'uso equilibrato delle forze personali e dei buoni risultati ottenuti dalla psicologia positiva.

Bene, oggi, in questo post parleremo della potente e potente combinazione di entrambe le discipline insieme e che la somma delle parti è un successo sicuro.

Qual è la missione della Psicologia Positiva?

"La psicologia positiva è lo studio delle condizioni e dei processi che contribuiscono al prosperare o al funzionamento ottimale di individui, gruppi e istituzioni" (Gable & Haidt, 2005).  

"La psicologia positiva studia ciò che rende la vita più degna di essere vissuta" (Peterson, 2008). 

“La psicologia positiva è lo studio scientifico della fioritura umana e un approccio applicato al funzionamento ottimale. È stato anche definito come lo studio dei punti di forza e delle virtù che consentono a persone, comunità e organizzazioni di prosperare” (Istituto di Psicologia Positiva). 

"La psicologia positiva è un approccio scientifico e applicato per scoprire i punti di forza delle persone e promuovere il loro funzionamento positivo" (Programma di psicologia positiva).

Secondo Seligman e Csikszentmihalyi (2000) prima della seconda guerra mondiale, la psicologia aveva tre obiettivi fondamentali: 

  • Cura la malattia mentale.
  • Favorire la crescita e la realizzazione nella vita.
  • Identificare e aumentare il talento.

Tuttavia, l'obiettivo che ha ricevuto maggiore attenzione è stato lo studio e la cura della malattia mentale, soprattutto in conseguenza dei bisogni scaturiti dalla seconda guerra mondiale. 

L'obiettivo della Psicologia Positiva è lo studio dell'altra faccia della medaglia, il modo in cui le persone provano gioia, mostrano altruismo e creano relazioni e istituzioni sane, affrontando così l'intero spettro dell'esperienza (Gable e Haidt, 2005) .

Ricordiamo l'immagine dell'equilibrio della vita, che ci ricorda che è necessario lavorare da entrambe le parti: 

  • Ridurre la sofferenza del lato "negativo".
  • Aumentare gli aspetti e le risorse del lato "positivo"   che ci danno la forza per superare le difficoltà e goderci la vita. 

E la Mindfulness?

Abbiamo già definito e dettagliato molto nel nostro blog IEPP sulla Mindfulness

Per riassumere e come concetto e definizione chiave  rimaniamo che si tratta di focalizzare l'attenzione sul momento presente, è un metodo per ottenere piena attenzione, concentrandosi su ciò che sta accadendo "qui e ora" , accettandolo senza ulteriori indugi, senza cercare di cambiare o giudicare nulla. 

Il suo significato è piena consapevolezza. Concentrati su ciò che accade in noi e intorno a noi e sappi come rinunciare a rumori e distrazioni. 

Ecco diversi articoli e podcast per rinfrescarti la memoria e approfondire questo concetto.

Potente combinazione di entrambi gli elementi: Psicologia Positiva e Mindfulness

Il riavvicinamento tra le scienze contemplative e le scienze comportamentali ha aperto numerose porte ad affascinanti scoperte negli ultimi anni. Uno di questi è l'integrazione della consapevolezza con i punti di forza personali.

Quando la consapevolezza è accoppiata con i punti di forza, c'è un effetto bidirezionale di supporto, approfondimento e potenziamento. Le sinergie tra i due approcci sono molteplici, ma possono essere riassunte come segue: essere più consapevoli di sé facilita l'uso equilibrato dei punti di forza personali. Allo stesso tempo, facendo un uso consapevole dei punti di forza, la pratica della consapevolezza viene rafforzata. 

Utilizzando una metafora creata da Ryan M. Niemiec: la consapevolezza apre una porta della coscienza che ci permette di accedere a chi siamo veramente. I punti di forza sono ciò che troviamo dietro quella porta, che rappresentano l'essenza e il potenziale positivo del nostro carattere. La combinazione di entrambi gli approcci arricchisce il nostro viaggio di esplorazione e scoperta di una vita felice, appagante e scelta consapevolmente. 

Entrando consapevolmente nel mondo dei punti di forza svilupperemo una maggiore connessione con il momento presente e saremo in grado di mettere in pratica le nostre qualità positive in modo equilibrato, strategico e altamente gratificante.

Se separatamente e indipendentemente otteniamo benefici da ciascuna delle due parti, immagina insieme. È pura sinergia!

Guarda questo esempio dettagliato da Dafne Cataluña, fondatrice dell'IEPP, quando ha parlato dei punti di forza e della consapevolezza nel nostro podcast 134.https://open.spotify.com/embed/episode/6rtOUYnidX9L5KsTWCOoqX?go=1&sp_cid = 40f29822-f4aa-463c-b190-c39859417562&utm_source=oembed&utm_medium=desktop&nd=1

"L'altro giorno mi sono reso conto di come a volte reagisco con rabbia quando il mio partner non segue una routine, in questo caso specifico, mangiare insieme un giorno alla settimana a casa.

Grazie alla pratica di una meditazione che ho svolto, ho potuto osservare diverse cose, da un lato che in questa situazione c'è una forza che tendo ad abusare (usare in eccesso): l'impegno , e che a volte ci porta ad aspettarci che gli altri rispettino la parola con la stessa forza che faccio io, quando nella maggior parte dei casi non è così, e non è per mancanza di parole, ma perché a volte il contesto (in questo caso il lavoro ) mi rende incapace di rispettare.” 

Ci sono studi scientifici che convalidano l'efficacia di questa combinazione?

Ci stiamo muovendo in un campo molto nuovo, quindi ci sono ancora pochi studi che possono trarre conclusioni di questo tipo. 

Ma ci sono diversi programmi che si allenano in Mindfulness e che includono aspetti legati alla Psicologia Positiva e i cui risultati sono già stati pubblicati su riviste scientifiche.

  • DIDL (Dharma nella vita quotidiana).  Programma Smith, 2 anni e di taglio molto spirituale. Risultati, maggiore benessere soggettivo, benessere generale, consapevolezza e flessibilità psicologica.
  • PMP (Programma di Mindfulness Positiva). Programma Itai Ivtzan, che allena non solo l'attenzione pienamente, ma introduce anche l'autocompassione, le relazioni con gli altri e/o il significato vitale. Risultati, miglioramento del benessere eudaimonico ed edonico, consapevolezza, significato della vita, compassione e gratitudine. 
  • Programma MBSP (Pratica dei punti di forza basati sulla consapevolezza). Il più utilizzato nell'IEPP,  Sviluppato da Ryan Niemiec, in questo programma avrai molti più contenuti sui punti di forza. 

Questo programma MBSP è ciò che insegniamo in parte nel nostro corso IEPP Mindfulness, Positive Psychology e Emotional Management Expert e insegna meditazioni ed esercizi che ti consentono di meditare con un approccio basato sui punti di forza personali.

También te puede interesar

Introspezione: la chiave per una vita più felice e creativa

Ti sei mai chiesto cosa pensi, senti e desideri veramente? Ti sei mai fermato a riflettere sulle tue motivazioni, le tue emozioni, i tuoi valori?…

La noia: un'opportunità per la creatività e il benessere

La noia è un sentimento universale, che tutti abbiamo provato almeno una volta nella vita. Ci si annoia quando non si trova nulla di interessante…